Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scippi e rapine, undici in manette: sgominata la banda della 'ruota bucata'

 

La squadra Mobile di Napoli ha arrestato oggi 11 persone: si tratta di F.M. (45 anni), V.M. (28 anni), U.I. (64 anni), C.I. (39 anni), M.M. (32 anni), A.P. (37 anni), G.S. (47 anni), N.B. (39 anni), M.D.S. (31 anni), A.G. (55 anni). Gli undici sono gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie di reati contro il patrimonio,  rapina aggravata, furto aggravato, lesioni personali, porto e detenzione di armi, cessione di sostanza stupefacente.

Le indagini - partite a seguito di una rapina di un orologio di valore commessa nel centro cittadino il 28 maggio 2017  in danno di una turista straniera - hanno permesso di accertare l’esistenza di due diverse associazioni per delinquere finalizzate alla commissione di numerosi reati quali, rapine, furti con strappo, cessione di sostanza stupefacenti.

La banda della ruota bucata

In particolare, il primo sodalizio criminale, costituito dai fratelli V.M. e F.M con U.I. e C.I., aveva come attività principale la realizzazione di numerosi furti ai danni di automobilisti, consumati con la tecnica della “foratura dello pneumatico”.

La vittima prescelta, infatti, era un automobilista, a cui i sodali, con precisi e definiti ruoli, foravano lo pneumatico dell’autovettura così mentre si trovava impegnata nelle operazioni di sostituzione della ruota, i citati soggetti, di volta in volta, ne approfittavano per sottrarre oggetti di valore ed effetti personali. Sono stati accertati cinque episodi di furti. 

Gli scippi e le rapine

Il secondo gruppo criminale, costituito da G.S., N.B., M.D.S. e A.G.,  era, invece, specializzato nella commissione di furti con strappo e rapine di orologi di valore.  Individuata la vittima, quasi sempre un turista in giro per le strade del centro cittadino, i malviventi iniziavano il pedinamento della stessa - la cosiddetta filata - organizzato in maniera minuziosa ed eseguito da soggetti sia a piedi che a bordo di scooter.

Quando si accorgevano che la vittima era distratta, un complice interveniva eseguendo materialmente lo strappo del prezioso orologio dandosi poi alla fuga a bordo di un ciclomotore. Al gruppo sono contestati rapine, lesioni personali e furto con strappo commessi dal mese di agosto 2017 a gennaio 2018.

I rolex

Infine, a M.M. e A.P., esperti rapinatori di orologi “Rolex” dei Quartieri Spagnoli, emersi nel corso delle indagini ma avulsi dai citati contesti associativi, sono stati contestati alcuni episodi criminali commessi in danno di turisti stranieri e in particolare due furti con strappo di orologi di valore, consumati tra agosto e settembre 2017.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento