Si finge questuante e prende a pugni due studentesse per rapinarle

Il fatto è accaduto a Bologna: protagonista in negativo un 42enne napoletano

La notte del 7 marzo scorso, fingendosi questuante, aveva tentato di rapinare due studentesse di 23 e 22 anni a Bologna e le aveva prese a pugni, ma una delle vittime era riuscita a divincolarsi e lo aveva filmato, così - come racconta BolognaToday - l'uomo era stato rinchiuso in carcere, dove ora sta scontando un anno e quattro mesi.

Un napoletano di 42 anni, con una sfilza di precedenti, a partire dal 1996, ha agito soprattutto nella zona universitaria del capoluogo emiliano, mettendo a segno furti e rapine, oltre a spacciare droga. A suo carico anche una condanna per violenza sessuale.

Il 10 luglio, visto il "curriculum" criminale, il Tribunale di Bologna ha accolto la richiesta dell'anticrimine sottoponendo il 42enne alla sorveglianza speciale per 4 anni, dopo l'uscita dal carcere.

LA NOTIZIA SU BOLOGNATODAY

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

Torna su
NapoliToday è in caricamento