Molestava ragazze in Circum: 43enne in manette

Originario di Scisciano ha molestato, a pochi minuti di distanza, una 18enne ed una 24enne turista greca ad Ercolano

Era abituato a molestare ragazze in Circumvesuviana. Convinto di poterla fare sempre franca, non ne lasciava andare una tra i vagoni dei treni senza averle infastidite e molte molestate. I carabinieri della tenenza di Ercolano hanno messo fine a questa sua “abitudine” stringendogli le manette ai polsi con l'accusa di violenza sessuale. L'uomo, originario di Scisciano, era già noto alle forze dell'ordine ed ha commesso l'errore di molestare due ragazze in presenza dei militari. I carabinieri hanno, infatti, notato che l'uomo si era avvicinato prima ad una 18enne, che si scansava continuamente ogni volta che le si avvicinava, e successivamente ad una turista greca di 26 anni.

Non pago dei continui rifiuti stizziti della donna, ha allungato le mani costringendola ad urlare spaventata. Immediatamente sono intervenuti i carabinieri che gli hanno stretto le manette ai polsi. Successivamente hanno raccolto le testimonianze delle due ragazze che erano state avvicinate e nel caso della 18enne, era stata costretta in un angolo corpo a corpo dall'uomo, mentre la turista ha raccontato di essere stata presa per un braccio dall'uomo per evitare che scendesse dal treno. L'uomo è stato trasferito in carcera in attesa del processo con rito direttissimo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento