Tentato omicidio Lambiase Grimaldi: in manette Luciano Martire

Guidava lo scooter che trasportava chi sparò al giovane a Castellammare

Accompagnò con lo scooter chi sparò a Cristofer Lambiase Grimaldi il 23 maggio 2017. Questa mattina è stato arrestato Luciano Martire accusato di tentato omicidio e porto illegale d'arma da fuoco. A stringergli le manette ai polsi sono stati gli agenti del commissariato di Castellammare eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Torre Annunziata.

L'agguato 

I fatti si verificarono nei pressi di un caffè all'ingresso del rione Venezia a Castellammare. Martire guidava lo scooter e con lui c'era l'amico Gaetano Cavallaro che esplose diversi colpi d'arma da fuoco gambizzando Lambiase Grimaldi Per questo episodio lo stesso Cavallaro è stato condannato con rito abbreviato a sei anni e sei mesi di reclusione lo scorso 8 giugno. Adesso è arrivato il turno di Lambiase Grimaldi che è stato portato nel carcere di Poggioreale.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento