Arrestato il figlio del “gassusaro”: ha violato la sorveglianza speciale

In manette Luigi Torino, figlio di Salvatore, in passato ritenuto vicino al clan Lo Russo

Non ha rispettato gli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale e per questo dovrà andare in carcere. Con questa accusa è finito in manette, Luigi Torino, il figlio di Salvatore, detto “o' gassusaro”, ritenuto in passato vicino al clan Lo Russo. A notificargli l'ordinanza di custodia cautelare sono stati i carabinieri della compagnia di Marano insieme ai colleghi di Melito, città dove risiede il pregiudicato.

La sparatoria 

Secondo l'accusa avrebbe frequentato dei pregiudicati nonostante fosse sottoposto alla sorveglianza speciale. Su di lui incombe poi l'indagine su una rapina finita male in cui è stato colpito con dei colpi d'arma da fuoco lo scorso 13 giugno. Così raccontò agli investigatori che gli fecero visita all'ospedale Cardarelli di Napoli ma la sua versione è al vaglio per capire se invece si sia trattato di un agguato di camorra.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "I love Ztl", pagina social per il "Lungomare Liberato" di Castellammare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento