Posta sui social la foto di Capodanno: catturato latitante

Il 22enne si era reso irreperibile dal maggio 2017, per sfuggire ad un ordine di carcerazione di 4 anni emesso dal Tribunale di Napoli per lesioni aggravate e detenzione e porto abusivo di armi

I Carabinieri della compagnia Napoli-centro hanno catturato un latitante napoletano di 22 anni, A. F., ritenuto vicino a un gruppo camorristico attivo nel quartiere della zona della Pignasecca.

Il giovane è stato ammanettato all’interno della stazione ferroviaria di Napoli, mentre rientrava dall’aeroporto di Fiumicino dove era atterrato per eludere i controlli allo scalo napoletano. Il 22enne era di ritorno da Malaga, dove aveva trascorso parte della latitanza.

Il latitante aveva immoortalato il suo 'soggiorno' in terra spagnola, postando sui social diverse foto dei suoi festeggiamenti in occasione del Capodanno.

Il 22enne si era reso irreperibile dal maggio 2017, per sfuggire ad un ordine di carcerazione di 4 anni emesso dal Tribunale di Napoli per lesioni aggravate e detenzione e porto abusivo di armi: nel luglio 2014, infatti, aveva gambizzato in strada, alla Pignasecca, un uomo originario dello Sri Lanka.

Il giovane è stato inoltre arrestato in flagranza per possesso di documenti falsi, perché al momento della cattura ha esibito ai Carabinieri una carta d’identità con le generalità di un suo conoscente dei Quartieri Spagnoli, ed è stato ulteriormente segnalato all’autorità giudiziaria per ricettazione poiché indossava un Rolex d’oro del valore di circa 20mila euro, provento di una rapina in Spagna.

Dopo le formalità è stato tradotto a Poggioreale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cippo di Sant'Antonio, sale la tensione: falò alla Sanità e polizia pronta alle cariche (VIDEO E FOTO)

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli: arrestati capi ultrà di Inter e Varese

  • Cronaca

    Esplode una stufa: bambina ustionata

  • Cronaca

    Gino Sorbillo, appello contro la camorra: "Lo Stato c'è, restiamo uniti e denunciamo"

I più letti della settimana

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 14 al 18 gennaio

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Sabato di sangue sul lungomare, ucciso un uomo

  • Valentina Nappi choc: "Sono stata culturalmente 'stuprata' da Salvini"

Torna su
NapoliToday è in caricamento