Arrestati due cittadini francesi: nella loro stanza d'albergo 42mila euro falsi

L’intervento degli agenti, all’interno dell’albergo, è stato studiato nei minimi dettagli, tanto da disporre vari poliziotti lungo le possibili vie di fuga

Gli agenti del Commissariato di Polizia Poggioreale, nell’ambito di una più vasta indagine, contro il fenomeno della produzione e spendita di banconote false, hanno intercettato due cittadini di origine magrebina, nati e residenti nella Francia meridionale. 

I due, di 26 e 32 anni, avevano prenotato una stanza in un albergo napoletano quando i poliziotti hanno bussato alla loro camera, in cui sono stati trovati in possesso della somma di circa 42mila euro in banconote contraffatte del taglio di 20 e 50 euro.

Come ultimo espediente, i due hanno tentato di disfarsi dell’intera somma, custodita in una busta in cellophane, lanciandola dalla finestra dell’albergo.

L’intervento degli agenti, all’interno dell’albergo, è stato studiato nei minimi dettagli, tanto da disporre vari poliziotti lungo le possibili vie di fuga e, prevedendo che i due potessero disfarsi delle banconote, hanno sorvegliato dall’esterno la struttura alberghiera.

Tale azione ha consentito di prevedere la mossa dei due, recuperando l’intera somma di denaro. Nel corso della perquisizione, i poliziotti hanno anche rinvenuto e sequestrato due dosi di droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due cittadini francesi, giunti in Italia con un’autovettura, sequestrata dai poliziotti, sono stati arrestati e condotti presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento