Arrestato camorrista a Roma: gli interessi a Torre del Greco

L'uomo si era trasferito nella Capitale agli inizi degli anni '90 per sfuggire alla guerra di mafia scoppiata tra il "clan dei gargiulo" ed il "clan dei mennella"

Il personale della Squadra Mobile della Questura di Roma ha arrestato Emilio Tancredi, 65 anni, colpito da ordine di esecuzione per una pena residua di 5 anni di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti. L’uomo, latitante dal 2004, aveva trovato rifugio in un anonimo appartamentino in zona Talenti dove viveva sotto falso nome.

Tancredi è stato rintracciato stamane dagli Agenti della Mobile che hanno fatto irruzione nel “covo” dove sono state sequestrate anche tre pistole automatiche, tutte con colpo in canna, tra le quali una dotata di silenziatore.

L’uomo, pur mantenendo i suoi interessi a Torre del Greco, si era trasferito nella capitale agli inizi degli anni ’90 per sfuggire alla guerra di mafia scoppiata tra il “clan dei gargiulo” ed il “clan dei mennella”, entrati in contrasto tra loro e culminati anche con l’uccisione di diversi affiliati. Dalla capitale ha instaurato rapporti con alcuni rappresentanti del clan Alfieri, con il noto Ciro Mariani e con esponenti del clan capeggiato da Michele Zaza.

Queste nuove “protezioni” gli hanno permesso di continuare a controllare i suoi illeciti affari, che andavano dal traffico di droga, al taglieggiamento di commercianti di corallo di Torre del Greco.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Referendum, i dati definitivi sull'affluenza: a Napoli ha votato il 53,48%

    • Cultura

      A piazza Municipio è già Natale: al via il Napoli Christmas Village |FOTO

    • Cronaca

      Esplode bombola di gas. Anziana viva per miracolo

    • Cronaca

      Nascondeva quattro ordigni in casa: voleva farli esplodere a Capodanno

    I più letti della settimana

    • È morto Don Antonio Polese: addio a Il Boss delle Cerimonie

    • "Antonio Polese non era un cavaliere di Malta"

    • Funerali Antonio Polese, l'addio al Boss delle Cerimonie

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento