Detenuto evaso dall'ospedale: baffi e barba disegnati con il pennarello

Il 38enne, resosi protagonista nei giorni scorsi di una rocambolesca fuga dall'ospedale San Giovanni Bosco, è stato arrestato in pinea notte a Torre Annunziata

San Giovanni Bosco

Il detenuto, che si era reso protagonista nei giorni scorsi di una rocambolesca fuga dall'ospedale San Giovanni Bosco, calandosi con le lenzuola dalla stanza nella quale era ricoverato, si era anche disegnato barba e baffi finti con un pennarello per non farsi riconoscere.

Il 38enne con indosso la bandana, è stato scoperto dagli agenti di polizia penitenziaria davanti ad un locale di Torre Annunziata. "I poliziotti penitenziari si sono subito attivati per mettersi sulle tracce del fuggitivo", ha spiegato Donato Capece, segretario generale del Sappe.

"L'attività investigativa ha permesso agli uomini del Reparto di Polizia Penitenziaria del carcere di Napoli Poggioreale di intercettarlo verso le 22. Indossava una bandana e con un pennarello si era disegnato barba e baffi, ma i nostri uomini non sapevano se era armato. Vista l'alta concentrazione di persone nella zona, i poliziotti hanno atteso un momento piu' opportuno per catturare l'evaso. Verso l'1.00 di notte sono intervenuti, si sono qualificati e, respingendo una peraltro prevedibile resistenza, l'hanno bloccato e arrestato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento