menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Traffico internazionale di droga, sgominata banda di corrieri: 22 arresti

Di varie nazionalità, sono state messe in manette nell'ambito di un'operazione su vasta scala coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli

Un arresto

Tre persone di nazionalità nigeriana, un ghanese, un gambiano, un britannico, tre albanesi e tre italiani: sono stati messi in manette, colti in flagranza di reato, nell'ambito di un'operazione su vasta scala coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.
L'accusa per loro è di aver messo in piedi un traffico illecito transnazionale di sostanze stupefacenti. Con loro altri dieci arrestati.

Tutto è partito dall'analisi dei movimenti – da parte delle forze dell'ordine – di alcuni nigeriani stanziati in Campania (oltre che in altre regioni d'Italia), che ridistribuivano la droga a referenti territoriali italiani e albanesi residenti in Italia.

Con complici in Olanda, il gruppo importava lo stupefacente, eroina e cocaina di provenienza sudamericana poi trasportata da corrieri nei Paesi Bassi e in Spagna, questo attraverso doppi fondi, ovuli, oppure in pacchi contenenti altra merce o impregnando capi di abbigliamento.

Nell'ambito dell'operazione è emerso anche un giro di soldi falsi. Sequestrati 11,417 kg di eroina; 450 grammi di cocaina; 21,350 kg di marijuana; 5mila 130 euro in contanti e sette banconote false dal valore di 350 euro.

Nel corso delle indagini, coordinate a livello nazionale ed internazionale sia dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga e dal Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata del Corpo, sono anche stati attivati diversi organi collaterali esteri come il Koninklijke Marechaussee di Amsterdam e il B.P.P.J. Udyco di Madrid. Questi, su segnalazione del Nucleo di Polizia Tributaria di Novara, hanno reso possibile il sequestro di quasi 4 kg di droga in procinto di essere inviata in Italia.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Agguato in via Catone: muore in ospedale un 37enne

    • Cronaca

      Stefano, la telefonata alla fidanzata dopo l'incidente: "Sto bene". Poi la fine

    • Cronaca

      Tutti i dettagli dell'arresto di Ciro Nappo

    • Cronaca

      Carla Caiazzo, lacrime e dolore: la toccante intervista a "I Fatti Vostri"

    Torna su