Droga al Parco Verde: corriere arrestato con 300 dosi

Riforniva le piazze di spaccio del rione di Caivano. Agiva con un complice e nascondeva la droga sul balcone di casa

Riforniva le piazze di spaccio del Parco Verde di Caivano. In manette un 24enne corriere che operava e viveva all'interno del rione popolare. Il giovane aveva nascosto la droga all'interno di un'intercapedine del balcone di casa. Ogni giorno, insieme ad un complice, portava le dosi di sostanza stupefacente nelle varie piazze di spaccio della zona. Questa mattina ha ripetuto la consueta operazione ma è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Afragola che si erano appostati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti appena hanno notato che ha preso un pacchetto di cellophane lo hanno fermato ed hanno scoperto che all'interno dell'involucro c'erano 300 dosi di varie sostanze. Cocaina, eroina, cobret e crack, quelle rivenute dai poliziotti che hanno condotto l'arrestato nel carcere di Poggioreale in attesa del processo con rito direttissimo per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Gli investigatori sono alla ricerca del complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento