Arsenale da scasso per rubare negli appartamenti: cinque arresti

Cinque pluripregiudicati, tutti domiciliati nei campi rom di Scampia e Secondigliano, sono stati arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri mentre fuggivano dopo aver tentato il furto in un'abitazione di Grumo Nevano

Cinque pluripregiudicati, tutti domiciliati nei campi rom di Scampia e Secondigliano, sono stati arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri mentre fuggivano dopo aver tentato il furto in un'abitazione di Grumo Nevano.

I Carabinieri di Giugliano, del nucleo investigativo di Castello di Cisterna, di Casoria e della compagnia Vomero, durante un servizio di contrasto ai furti e alle rapine in abitazione, hanno bloccato i cinque mentre tentavano di fuggire a borso di un’Audi s4, non esitando a speronare un’auto dei militari dell'Arma durante la retromarcia.

Nel corso della perquisizione, i cinque malviventi sono stati trovati in possesso di un’ascia di ferro, cacciaviti, pali di ferro, una pistola scenica privata del tappo rosso e indumenti per il travisamento come scaldacollo, cappelli e guanti. Sequestrata anche l’auto.

Nell’ambito delle operazioni, sono state svolte, inoltre, perquisizioni nel campo rom di Napoli-Scampia, dove i militari hanno rinvenuto tra i rifiuti una carabina ad aria compressa risultata rubata a fine ottobre a Castel Volturno.

I cinque arrestati, responsabili di tentato furto aggravato in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale, possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli e danneggiamento di autovettura militare, sono stati tradotti presso il carcere di Poggioreale, in attesa dell’udienza di convalida.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Comune di Napoli, approvato il Rendiconto 2016 in Consiglio

    • Cronaca

      Tragedia sui binari: muore travolto da un treno della metropolitana

    • Cronaca

      Sesso tra minorenni, il video finisce in rete: cinque indagati

    • Cronaca

      Padre e figlio uccisi in tabaccheria: è vendetta di camorra

    I più letti della settimana

    • Scuole, in Campania si torna sui banchi il 14 settembre

    • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

    • Omicidio ad Afragola: si segue la pista dell'agguato camorristico

    • Agguato in una tabaccheria: uccisi padre e figlio

    • Ambulanza bloccata dalle auto parcheggiate: "Si muore per colpa degli incivili"

    • Agguato ad Afragola, uomo ucciso nella sua auto

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento