Torre del Greco, in manette scissionista del clan Falanga-Di Gioia

Arrestato dai carabinieri Antonio Gaiezza dopo un inseguimento a via Panoramica

Dallo scorso ottobre aveva fatto perdere le sue tracce per sfuggire al carcere dopo una condanna a sei anni e tre mesi di reclusione per associazione mafiosa. Oggi è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Torre del Greco che hanno stretto le manette ai polsi ad Antonio Gaiezza, 41enne di Torre del Greco, ritenuto dalla Direzione distrettuale antimafia appartenente agli scissionisti del clan Falanga-Di Gioia.

L'inseguimento

I militari lo hanno riconosciuto a bordo di uno scooter insieme a un 21enne incensurato di Boscotrecase. Si sono subito lanciati all'inseguimento quando si sono resi conto che i due hanno tentato la fuga appena visti gli uomini in divisa. I due sono stati bloccati lungo via Panoramica dopo un inseguimento. Gaiezza è stato portato in carcere a Secondigliano eseguendo l'ordine di carcerazione che pendeva sul suo capo mentre il guidatore dello scooter è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento