Tentata rapina al Banco di Napoli con sparatoria e un ferito: sette arresti

L'episodio avvenne il 12 giugno del 2017 a Bari. La polizia ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare tra Napoli, Bari e Roma

Immagine d'archivio

L'accusa, per sette persone arrestate stamane tra Napoli, Roma e Bari, è di aver assaltato un furgone portavalori della società Ivri (Istituti di Vigilanza Riuniti d'Italia) il 12 giugno del 2017. Scatenarono il panico a Bari, in viale Salandra, all'esterno del Banco di Napoli: esplosero anche diversi colpi di fucile verso le guardie giurate, che poi risposero anche al fuoco.

L'ordinanza cautelare nei loro riguardi è per i reati di tentata rapina, con uso di armi, ai danni della filiale. Sei sono finiti in carcere, uno ai domiciliari.

Banca assaltata, arresti tra Napoli, Bari e Roma

Le indagini

Al gruppo si è arrivati anche al contributo di un collaboratore di giustizia. Gli elementi della banda avevano il volto coperto ed erano armati di un fucile d'assalto Type 56 e una pistola semiautomatica calibro 7,65. Le indagini hanno permesso di risalire ad ogni fase del colpo, dall'ideazione all'esecuzione passando per l'organizzazione concreta, identificando anche il ruolo di ciascun elemento del gruppo.

La tentata rapina

I banditi si avvicinarono alle guardie giurate del portavalori, poi si scatenò la sparatoria. Uno di loro, armato con il fucile d'assalto, prima mise l'arma tra il telaio del mezzo – per non farla chiudere – e la porta del bancomat che doveva essere rifornito, poi sparò all'interno. Le guardie giurate a quel punto risposero al fuoco mettendo in fuga i malviventi e ferendone uno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

  • SKY - Mertens-Napoli, Gattuso sponsor per il rinnovo del belga

Torna su
NapoliToday è in caricamento