Investono un carabiniere e tentano la fuga: due arresti a Marigliano

Nel corso di un'operazione predisposta contro il racket delle estorsioni sono finiti in manette un 41enne e 19enne, entrambi residenti ad Acerra. Già noti alle forze dell'ordine, sono ritenuti affiliati al clan Anastasio

Nel vano tentativo di sfuggire all'arresto per estorsione hanno investito un maresciallo dei carabinieri ingaggiando poi una colluttazione con altri tre militari.

A finire in manette, un 41enne e un ragazzo di 19 anni, entrambi residenti ad Acerra, già noti alle forze dell'ordine e ritenuti affiliati al clan Anastasio.

Nel corso di un'operazione predisposta contro il racket delle estorsioni, i militari dell'arma hanno bloccato i due a Marigliano, subito dopo che i due avrebbe compiuto una estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un imprenditore di San Vitaliano.

Nelle fasi più concitate un maresciallo dei carabinieri è stato investito e 2 brigadieri sono stati coinvolti in una colluttazione. Ma l'arresto per i due uomini è ugualmente scattato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento