Evade dai domiciliari e si libera del braccialetto elettronico: fermato

E' stato necessario l'arrivo dei medici del 118 per calmare il 32enne in piazza del Plebiscito. Ricoverato per un trattamento sanitario obbligatorio

Quando sono arrivati i poliziotti era al centro di piazza del Plebiscito in preda ad una crisi di nervi. È stato affidato ai medici del 118 per un trattamento sanitario obbligatorio, il 32enne evaso dagli arresti domiciliari e fermato dalla polizia ieri mattina. Gli agenti sono stati chiamati da alcuni passanti che hanno visto l'uomo al centro della piazza senza controllo. I poliziotti sono arrivati subito sul posto e hanno bloccato l'uomo scoprendo poi che si trattava di un pregiudicato del quartiere San Lorenzo.

L'uomo era sottoposto agli arresti domiciliari con l'applicazione del braccialetto elettronico. Se n'era liberato lasciandolo per strada ma è stato fermato per tempo dai poliziotti. Nonostante il loro arrivo, però, il 32enne non riusciva a calmarsi ed è stata necessaria la chiamata al 118 per sedarlo. Attualmente è sottoposto alle cure dei medici e verrà denunciato all'uscita dall'ospedale in attesa di eventuali disposizione dell'autorità giudiziaria.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento