Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In manette O' Munuzz: a 84 anni era il "paciere della camorra"

Operazione Piccola Svizzera: 25 ordinanze di custodia cautelare. Tra gli arrestati anche Carmine Montescuro, ritenuto dalla Procura di Napoli il reggente dell'omonimo clan operativo nella zona di Sant'Erasmo. Ma sarebbe anche il mediatore cui si rivolgerebbero Mazzarella e Alleanza di Secondigliano per risolvere le controversie nel Porto

 

Sarebbe stato capace di far sedere allo stesso tavolo i vertici del clan Mazzarella e dell'Alleanza di Secondigliano, i due grandi gruppi criminali che guidano la malavita di Napoli. Per la Procura, Carmine Montescuro, detto O' Munuzz, sarebbe il mediatore cui i boss si rivolgerebbero per dipanare le questioni più spinose, soprattutto in quelle zone dove immaginare il monopolio di un solo clan sarebbe impossibile, come nel Porto di Napoli. Non è un caso che l'operazione abbia preso il nome di "Piccola Svizzera", segno della neutralità.

E sarebbero proprio l'area portuale e quella di Sant'Erasmo, le zone di maggiore influenza di Montescuro e del sodalizio che porta il suo nome. Le indagini, portate avanti dalla squadra mobile sotto la supervisione dei pm Antonella Fratello ed Henry Woodcock, hanno prodotto 25 ordinanza di custodia cautelare. Tra gli arrestati, personaggi legati anche a clan rivali, a testimonianza del ruolo chiave di O' Munuzz. Per investigatori ed inquirenti si tratta di un pericolo costante, tanto da giustificare la misura cautelare in carcere nonostante gli 84 anni. 

Per la prima volta, fanno sapere dalla Procura, un'indagine stabilisce l'esistenza dei Montescuro come clan autonomo. Il successo del gruppo è dovuto soprattutto al basso profilo tenuto negli anni, basato più sulla mediazione che sull'invasione di spazi altrui. Gli arresti si legano a doppio filo all'ordinanza della scorsa primavera sugli appalti inquinati nel Porto di Napoli. La magistratura partenopea assicura che nei prossimi mesi saranno portate alla luce nuovi elementi su questi traffici. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento