Presunti appalti falsati al Porto di Napoli, sette misure cautelari

Le ipotesi di reato, per due funzionari e cinque imprenditori, sono a vario titolo associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d'asta e frode in pubbliche forniture

Sette misure cautelari. Sono quelle che ha eseguito la guardia costiera, su indicazione del gip, per dei presunti appalti falsati riguardanti importanti lavori edili e strutturali nel Porto di Napoli.

Indagati due funzionari dell'Autorità portuale di Napoli e cinque imprenditori. Le ipotesi di reato per loro, a vario titolo, sono associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d'asta e frode in pubbliche forniture.

Sei dei destinatari delle ordinanze sono stati condotti ai domiciliari, mentre per un settimo è scattata una misura interdittiva.

VIDEO
  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

Torna su
NapoliToday è in caricamento