Presunti appalti falsati al Porto di Napoli, sette misure cautelari

Le ipotesi di reato, per due funzionari e cinque imprenditori, sono a vario titolo associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d'asta e frode in pubbliche forniture

Sette misure cautelari. Sono quelle che ha eseguito la guardia costiera, su indicazione del gip, per dei presunti appalti falsati riguardanti importanti lavori edili e strutturali nel Porto di Napoli.

Indagati due funzionari dell'Autorità portuale di Napoli e cinque imprenditori. Le ipotesi di reato per loro, a vario titolo, sono associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d'asta e frode in pubbliche forniture.

Sei dei destinatari delle ordinanze sono stati condotti ai domiciliari, mentre per un settimo è scattata una misura interdittiva.

VIDEO
  

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "I love Ztl", pagina social per il "Lungomare Liberato" di Castellammare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento