"Sono il tecnico del Comune": arrestato truffatore di anziani

Si introduceva in casa delle vittime, spacciandosi per dipendente comunale incaricato di effettuare rilievi per agevolare nell’esenzione del pagamento delle tasse

Si spacciava per un impiegato comunale, ma il suo unico scopo era truffare ignari pensionati.
Quarantanove anni, residente a Secondigliano, è stato arrestato perché ritenuto responsabile di furti aggravati e truffe commesse ai danni di anziani nei Comuni pugliesi di Acquaviva delle Fonti, Sammichele di Bari, Martina Franca e Adelfia.

In tutto sei colpi e 13mila euro rubati

Tutto sarebbe avvenuto tra agosto ed ottobre 2018. L'arrestato secondo gli inquirenti si introduceva in casa delle anziane vittime, spacciandosi per geometra o dipendente comunale incaricato di effettuare rilievi per agevolare nell’esenzione del pagamento delle tasse immobiliari. Una volta nelle case, chiedeva un aiuto per effettuare delle misurazioni, quindi approfittando della distrazione della vittima si impossessava di bancomat o denaro o gioielli.
Complessivamente il partenopeo si sospetta colpevole di sei furti di questo tipo. Ad essi si aggiunge una ulteriore truffa consumata a Sammichele di Bari. Lì l'uomo, presentatosi come "tecnico comunale", si era fatto consegnare da una donna anziana la somma di 100 euro per "non pagare la tassa sui rifiuti".
Complessivamente l'uomo è accusato di aver sottratto alle vittime 1.120 euro prelevati con i bancomat rubati, 2.350 euro in contanti, un cofanetto di gioielli dal valore di 10mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Truffavano anziani a Foggia

Le indagini

I carabinieri sono riusciti a risalire a lui ricostruendo la sua fuga dalla casa della prima vittima, fino a quella che si è scoperta essere la sua auto. È stato a quel punto identificato. L'uomo agiva da solo e rientrava in Campania dopo aver portato a termine i colpi in Puglia. È stato portato in carcere a Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento