giovedì, 30 ottobre 21℃

Frodi a otto banche della penisola sorrentina: arrestato truffatore

Ieri i poliziotti hanno bloccato il 36enne in una banca mentre stava per mettere a segno l'ennesimo colpo

Redazione 19 gennaio 2012

È originario della "Maddalena", zona di Napoli tristemente conosciuta come la patria del "pacco" (truffa, ndr), un pregiudicato 36enne arrestato dagli agenti del commissariato di Sorrento con l'accusa di essere il truffatore riuscito a imbrogliare la maggior parte degli istituti di credito nella penisola Sorrentina.

I poliziotti lo hanno bloccato in una banca mentre stava per mettere a segno l'ennesimo colpo. Sulle sue tracce i poliziotti sono giunti durante le indagini avviate dopo le numerose denunce di truffa presentate dai vari direttori di banca della zona. In maniera fraudolenta l'uomo era riuscito a intestare vari conti correnti bancari a persone inesistenti alle quali riusciva a far concedere dei prestiti. Poi, effettuando operazioni delle bancarie, a questo punto illecite, incassava i soldi e spariva.

Annuncio promozionale

Con questa tecnica era riuscito a truffare, solo nel Comune di Sorrento, otto istituti di credito. I poliziotti, però, hanno accertato che era conosciuto per il medesimo "modus operandi", anche negli istituti bancari di Castellammare di Stabia. Sono attualmente in corso indagini per accertare ulteriori vittime. (Ansa)

Sorrento
truffe

Commenti