Picchia la moglie, poi torna e prova a sfondare la porta: arrestato

L'episodio è avvenuto nella serata di ieri a Torre Annunziata. Il protagonista, un pregiudicato di 63 anni, dovrà rispondere di stalking, minacce gravi e lesioni personali

Si stavano separando, da tempo. Il peso di un rapporto finito che l'uomo della coppia non ha sopportato, scatenando la sua violenza. L'episodio, verificatosi ieri a Torre Annunziata, ha portato alla denuncia e all'arresto di un 63enne pregiudicato

L'uomo è stato sorpreso dalla polizia in via Roma, dove stava provando a sfondare la porta dell'appartamento della donna. All'arrivo degli agenti stava minacciando la moglie di morte.

Ascoltato il racconto della donna, le forze dell'ordine hanno scoperto che soltanto il giorno prima era stata picchiata – per l'ennesima volta – dall'uomo, e quindi costretta a ricorrere alle cure mediche.

I poliziotti hanno denunciato e poi arrestato il violento: dovrà rispondere dei reati di stalking, minacce gravi e lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Brusco calo termico anche al Sud, arriva il freddo invernale

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento