Picchia la moglie, poi torna e prova a sfondare la porta: arrestato

L'episodio è avvenuto nella serata di ieri a Torre Annunziata. Il protagonista, un pregiudicato di 63 anni, dovrà rispondere di stalking, minacce gravi e lesioni personali

Si stavano separando, da tempo. Il peso di un rapporto finito che l'uomo della coppia non ha sopportato, scatenando la sua violenza. L'episodio, verificatosi ieri a Torre Annunziata, ha portato alla denuncia e all'arresto di un 63enne pregiudicato

L'uomo è stato sorpreso dalla polizia in via Roma, dove stava provando a sfondare la porta dell'appartamento della donna. All'arrivo degli agenti stava minacciando la moglie di morte.

Ascoltato il racconto della donna, le forze dell'ordine hanno scoperto che soltanto il giorno prima era stata picchiata – per l'ennesima volta – dall'uomo, e quindi costretta a ricorrere alle cure mediche.

I poliziotti hanno denunciato e poi arrestato il violento: dovrà rispondere dei reati di stalking, minacce gravi e lesioni personali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

Torna su
NapoliToday è in caricamento