Rapina un poliziotto del suo scooter, poi apre il fuoco: arrestato 18enne

Scene da far west a Fuorigrotta. Il giovane rapinatore, di Ponticelli, è stato identificato successivamente grazie ad alcune riprese delle telecamere di videosorveglianza

Avrebbe prima rapinato lo scooter ad un agente di polizia, poi una volta capito chi fosse la sua vittima avrebbe sparato e costretto il poliziotto a rispondere al fuoco: è la ragione per cui un 18enne di Ponticelli è stato fermato.

Dovrà rispondere di rapina aggravata, detenzione e porto illegale di armi in concorso. L'episodio è avvenuto la notte del 13 settembre scorso a piazzale Tecchio, a Fuorigrotta. L'agente libero dal servizio si era fermato ad un semaforo, quando si è visto affiancato da due scooter con in sella quattro persone. Due sono scesi e gli hanno – pistola in pugno – sottratto il mezzo.

Uno dei rapinatori si è accorto però che la vittima era un poliziotto, quindi ha sparato. Il poliziotto ha risposto al fuoco sparando in aria, ma non riuscendo ad impedire la fuga dei malviventi.

Attraverso una serie di immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona la polizia ha rintracciato uno dei componenti della banda, un 18enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Brusco calo termico anche al Sud, arriva il freddo invernale

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento