Clan Stolder, in manette ricercato internazionale

Dovrà rispondere di tre rapine di Rolex avvenute in Svizzera. Tratti in arresto per favoreggiamento anche una coppia di giovani che gli avevano procurato un appartamento in cui nascondersi a Cercola

I carabinieri a Cercola

Si nascondeva in una anonima casa di campagna, a Cercola. Un napoletano di 32 anni, già noto alle forze dell'ordine e ritenuto affiliato al clan degli Stolder, è stato messo in manette dai carabinieri per tre rapine di Rolex avvenute tra il 2017 ed il 2018 in Svizzera.

L'uomo era da tempo ricercato. Sono stati tratti in arresto per favoreggiamento personale anche una coppia di giovani, lui 24enne e lei 26 anni, che gli avevano procurato l’abitazione. Secondo gli inquirenti, gli facevano arrivare quotidianamente il cibo evitandogli di uscire e di farsi vedere in giro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 32enne dovrà rispondere a Ginevra delle accuse a suo carico. Intanto è stato condotto in carcere, a Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento