Massacra di botte la convivente, 61enne di Casalnuovo in manette

È stata la donna, ricoverata presso Villa Betania, a raccontare ai poliziotti dell'aggressione

Un 61enne è stato messo in manette per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dolose. Ad arrestarlo, ieri, sono stati gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato di Acerra.

I poliziotti sono intervenuti presso l’ospedale Villa Betania. Lì, una donna era stata medicata per diverse escoriazioni e contusioni.

Interrogata, è emerso che era stata violentemente picchiata dal convivente in seguito ad un litigio. L'uomo, di Casalnuovo, è stato rintracciato e messo in manette.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

Torna su
NapoliToday è in caricamento