Massacra di botte la convivente, 61enne di Casalnuovo in manette

È stata la donna, ricoverata presso Villa Betania, a raccontare ai poliziotti dell'aggressione

Un 61enne è stato messo in manette per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dolose. Ad arrestarlo, ieri, sono stati gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato di Acerra.

I poliziotti sono intervenuti presso l’ospedale Villa Betania. Lì, una donna era stata medicata per diverse escoriazioni e contusioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interrogata, è emerso che era stata violentemente picchiata dal convivente in seguito ad un litigio. L'uomo, di Casalnuovo, è stato rintracciato e messo in manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento