Massacra di botte la convivente, 61enne di Casalnuovo in manette

È stata la donna, ricoverata presso Villa Betania, a raccontare ai poliziotti dell'aggressione

Un 61enne è stato messo in manette per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dolose. Ad arrestarlo, ieri, sono stati gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato di Acerra.

I poliziotti sono intervenuti presso l’ospedale Villa Betania. Lì, una donna era stata medicata per diverse escoriazioni e contusioni.

Interrogata, è emerso che era stata violentemente picchiata dal convivente in seguito ad un litigio. L'uomo, di Casalnuovo, è stato rintracciato e messo in manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Tweet su Coronavirus e colera, Borrelli e Simioli: "Abbiamo deciso di denunciare Feltri"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

Torna su
NapoliToday è in caricamento