Arrestato il padre di Genny 'a carogna: l'uomo è ora a Poggioreale

Già sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata, è stato bloccato dagli agenti che hanno eseguito un provvedimento di aggravamento

Ciro De Tommaso, 64enne pregiudicato, già sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia “Vicaria-Mercato”. L’uomo, padre di Gennaro De Tommaso, alias Genny a’ carogna, era destinatario di un provvedimento di aggravamento della misura a cui era sottoposto, con la casa di lavoro per la durata di un anno.

Il provvedimento di aggravamento della misura, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli – Sezione Misure di Prevenzione, è scaturito a seguito delle varie violazioni commesse dall’uomo e contestate dai poliziotti, avendolo sorpreso in più occasioni con pregiudicati del quartiere Forcella.

Gli agenti hanno condotto Ciro De Tommaso alla Casa Circondariale di Poggioreale, a disposizione del Ministero di Grazia e Giustizia che ne disporrà il suo trasferimento.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Comune di Napoli, svolta nei servizi di assistenza per disabili

    • Cronaca

      Faida di Scampia, ergastoli per i capi scissionisti

    • Notizie SSC Napoli

      Napoli-Chievo 2-0: azzurri in scioltezza, si sblocca Gabbiadini

    • Cronaca

      Punta più volte la pistola contro i poliziotti: arrestato giovanissimo

    I più letti della settimana

    • Torna l'ora solare: lancette indietro, si dorme un'ora in più

    • Nuovo video a luci rosse in rete, protagonista una napoletana: "Fermatelo"

    • Vesuvio, incubo eruzione: l'appello per scongiurare la possibile catastrofe

    • Tragedia stradale a Caivano, perde la vita un centauro

    • Si ripete il miracolo San Gennaro: il sangue si è sciolto

    • Maria Rosaria diventa madre a 61 anni: "È stata una gravidanza tranquilla"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento