"Mi sentivo solo": 21enne evade dai domiciliari ma viene arrestato

È la giustificazione che ha fornito ai carabinieri che lo hanno trovato in strada seduto a parlare con alcuni amici

Ai carabinieri, mentre lo arrestavano, ha spiegato candidamente le ragioni del suo aver lasciato l'appartamento in cui doveva restare perché ai domiciliari: si sentiva solo.

È di quanto si è reso protagonista un 21enne di Ponticelli. Durante un controllo, i militari l’hanno trovato in strada, seduto su una sedia a chiacchierare con altre persone.

Una volta trovatosi di fronte i carabinieri, lì per ricordargli le prescrizioni imposte dalla misura cautelari cui era sottoposto, il 21 ha spiegato di essere lì perché voleva compagnia.

È stato di nuovo sottoposto ai domiciliari, in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento