"Mi sentivo solo": 21enne evade dai domiciliari ma viene arrestato

È la giustificazione che ha fornito ai carabinieri che lo hanno trovato in strada seduto a parlare con alcuni amici

Ai carabinieri, mentre lo arrestavano, ha spiegato candidamente le ragioni del suo aver lasciato l'appartamento in cui doveva restare perché ai domiciliari: si sentiva solo.

È di quanto si è reso protagonista un 21enne di Ponticelli. Durante un controllo, i militari l’hanno trovato in strada, seduto su una sedia a chiacchierare con altre persone.

Una volta trovatosi di fronte i carabinieri, lì per ricordargli le prescrizioni imposte dalla misura cautelari cui era sottoposto, il 21 ha spiegato di essere lì perché voleva compagnia.

È stato di nuovo sottoposto ai domiciliari, in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento