Tenta "cavallo di ritorno" ai danni di un extracomunitario: arrestato

In manette, per aver rubato il borsello ad un cittadino dello Sri Lanka e aver provato ad estorcergli 300 euro, un 46enne incensurato

Aveva rubato il borsello ad un cittadino dello Sri Lanka, per poi contattarlo e chiedergli 300 euro come “cavallo di ritorno”. È quanto è costato l'arresto ad un incensurato 46enne del quartiere Avvocata. Dovrà rispondere di estorsione, ricettazione e riciclaggio.

La vittima, prima di consegnare la somma, ha denunciato la cosa ai carabinieri della stazione di Napoli Stella. I militari hanno così organizzato un incontro in piazza Cavour con l'estorsore, così da incastrarlo. Avvenuto lo scambio tra vittima e 46enne, sono intervenuti mettendolo in manette.

Le accuse di ricettazione e riciclaggio si devono ai controlli effettuati sul motociclo sul quale era arrivato all'appuntamento. È risultato rubato nel settembre dello scorso anno nel quartiere Marianella, con targa abbinata ad un altro veicolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento