Tenta "cavallo di ritorno" ai danni di un extracomunitario: arrestato

In manette, per aver rubato il borsello ad un cittadino dello Sri Lanka e aver provato ad estorcergli 300 euro, un 46enne incensurato

Aveva rubato il borsello ad un cittadino dello Sri Lanka, per poi contattarlo e chiedergli 300 euro come “cavallo di ritorno”. È quanto è costato l'arresto ad un incensurato 46enne del quartiere Avvocata. Dovrà rispondere di estorsione, ricettazione e riciclaggio.

La vittima, prima di consegnare la somma, ha denunciato la cosa ai carabinieri della stazione di Napoli Stella. I militari hanno così organizzato un incontro in piazza Cavour con l'estorsore, così da incastrarlo. Avvenuto lo scambio tra vittima e 46enne, sono intervenuti mettendolo in manette.

Le accuse di ricettazione e riciclaggio si devono ai controlli effettuati sul motociclo sul quale era arrivato all'appuntamento. È risultato rubato nel settembre dello scorso anno nel quartiere Marianella, con targa abbinata ad un altro veicolo.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

Torna su
NapoliToday è in caricamento