Denunciato per maltrattamenti dalla moglie, la scoperta: a casa nascondeva due pistole

I carabinieri sono intervenuti nel suo appartamento a Torre Annunziata dopo la richiesta di aiuto della donna. L'uomo aveva le armi in cassaforte, della droga, e installato un sistema abusivo di videosorveglianza

Armi e telecamere sequestrate

Nella giornata di ieri, i carabinieri di Torre Annunziata sono intervenuti a casa di un 35enne per maltrattamenti in famiglia: in cassaforte hanno trovato due pistole e scoperto l'appartamento aveva un sistema di videosorveglianza abusivo.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine perché rresponsabile di detenzione di arma da fuoco clandestina e munizioni e altro, era stato denunciato della moglie 30enne che lamentava maltrattamenti in famiglia.

Nel corso della perquisizione, i militari hanno trovato una pistola semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa e 5 cartucce nel caricatore, una pistola a salve simile a quelle usate dalle forze dell'ordine (e priva di tappo rosso), oltre che 5 grammi di marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'impianto di videosorveglianza era composto da due telecamere wireless, un monitor e, addirittura, un sistema di registrazione. L'uomo è stato messo in manette e condotto nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento