Camorra, catturato il super ricercato Giannelli: stava scappando a Roma

È ritenuto uno dei protagonisti dell'escalation di violenza, con sparatorie e morti, che ha investito la zona occidentale tra Bagnoli, Pianura e Soccavo

Catturato nella notte dai carabinieri Alessandro Giannelli, ritenuto capo dell'omonimo clan camorristico attivo nella zona occidentale di Napoli, teatro di recenti efferati episodi criminali caratterizzati da sventagliate di kalashnikov per le strade.

Il 38enne napoletano, che si era reso irreperibile alla fine del 2015 sottraendosi agli obblighi della sorveglianza speciale di P.S, è stato sorpreso in autostrada mentre si preparava a scappare verso Roma. Venti giorni fa Giannelli era riuscito a sparire all’ultimo momento sottraendosi alle forze dell’ordine che lo volevano arrestare. Si conclude così la latitanza dell'uomo accusato di estorsione ma ritenuto uno dei protagonisti dell’escalation di violenza, con sparatorie e morti, che ha investito la zona occidentale tra Bagnoli, Pianura e Soccavo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Violentato ripetutamente da undici persone: la vittima ha 13 anni

    • Cronaca

      Morte Luca Mancini, intervista alla moglie: "Il dolore più grande è di non poter essere genitori assieme"

    • Cronaca

      Omicidio Materazzo, eseguita l'autopsia sul corpo del padre Lucio

    • Cronaca

      Luigi Celentano scomparso, parla la mamma: "Umiliato, picchiato e minacciato di morte"

    I più letti della settimana

    • Tragedia al San Paolo, muore un bambino di 2 anni: indagini in corso

    • Paura al Vomero, in fiamme Napoli Centrale

    • Camorra, decapitato il clan Puca: i nomi degli arrestati

    • Terribile schianto sull'autostrada, muore 45enne di San Giuseppe Vesuviano

    • Sciopero 22 marzo Circumvesuviana, Cumana e Circumflegrea: le fasce garantite

    • Violenza al pronto soccorso, feriti medici ed una guardia giurata

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento