Picchia la moglie, poi devasta l'abitazione dei propri genitori: arrestato

In manette un 32enne di Ercolano. È emerso avesse una volta anche abbandonato la coniuge ad un casello autostradale

Un 32enne è stato oggi arrestato a Ercolano dalla polizia del locale commissariato.

Gli agenti erano intervenuti nell'abitazione che l'uomo condivide con la moglie: lì avevano trovato la donna sotto choc e con segni di percosse. La donna aveva riferito loro di essere stata aggredita dal marito con calci e pugni. Proprio in quegli istanti il 32enne si era scagliato contro i propri genitori, minacciandoli.

È stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, ma non gli è bastato. L'uomo si è ripresentato nell'abitazione della madre minacciandola ed aggredendola una seconda volta, devastando l'appartamento.

A quel punto la polizia lo ha messo in manette e arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le forze dell'ordine hanno successivamente appreso che l'uomo in una circostanza avrebbe anche lasciato la moglie all'ingresso dei caselli dell'autostrada di Napoli, allontanandosi con l'auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Chiude la Gelateria "La Scimmia" di piazza Carità: era aperta dal 1933

Torna su
NapoliToday è in caricamento