Cicciano, fa quattro rapine in mezz'ora: arrestato

La prima vittima ha avvisato tutte le centrali operative dei carabinieri che hanno catturato il 27enne. Dopo la perquisizione il giovane è stato portato nel carcere di Poggioreale

Carabinieri

Quattro rapine in poco più di mezz'ora. Un vero guinness dei primati quello di un malvivente che ha agito tra la provincia di Napoli e il capoluogo prima di esser stato bloccato e arrestato dalla polizia.

I militari della stazione di Cicciano, insieme a colleghi del nucleo operativo e radiomobile di Nola, hanno fermato un giovane di 27 anni. Il ragazzo aveva bloccato, in via Matteotti, una Peugeot 207 guidata da un 25enne di Cimitile e con la minaccia di una pistola si è impossessato della vettura, di due telefoni cellulari e della patente di guida della vittima. 

Poco dopo ha bloccato un'Alfa Romeo 147 guidata da un 21enne di Cicciano sulla quale c'erano anche tre giovani passeggeri e, sempre con la minaccia di una pistola, si è fatto consegnare altri 30 euro. 

Fortunatamente la prima vittima ha, in mianiera repentina, avvisato tutte le centrali operative dei carabinieri che si sono messi all'opera e hanno catturato il giovane 27enne, nel quartiere di Secondigliano, alla guida della Peugeot. La perquisizione ha accertato la colpevolezza del ragazzo che è stato portato nel carcere di Poggioreale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

Torna su
NapoliToday è in caricamento