Spari contro un pescatore dopo una lite: in manette 20enne

Secondo gli inquirenti è l'autore dell'agguato a colpi di pistola avvenuto a Torre del Greco il 1 luglio 2018

Videosorveglianza, immagine d'archivio (Ansa)

Un ragazzo di 20 anni, di Ercolano, è stato arrestato e tradotto agli arresti domiciliari. L'accusa per lui è tentato omicidio, porto e detenzione illegale di arma da fuoco.

Avrebbe, secondo la ricostruzione dei carabinieri di Torre del Greco, tentato di uccidere nel luglio 2018 un pescatore a bordo della sua auto in un agguato a colpi d'arma da fuoco.

L'agguato fu compiuto il 1 luglio 2018 a Torre del Greco. Il sicario, insieme ad un complice e a due minorenni in sella a due scooter, inseguì la vettura del pescatore 23enne ed una volta raggiunta esplose tre colpi di pistola, i quali si conficcarono nella carrozzeria.

Secondo gli inquirenti, a sparare fu il 20enne: l'avrebbero identificato grazie alle immagini di telecamere di videosorveglianza. A quanto riferiscono gli investigatori mise in atto l'agguato per vendicarsi di un litigio avvenuto il giorno prima all'interno di un bar.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento