Arrestati per il rapimento dell'erede di Varenne: del cavallo nessuna traccia

Ad aver agito su commissione sarebbero stati un napoletano ed un foggiano. Sul caso indaga la procura di Pisa

Unicka

Due persone sono state arrestate, nell'ambito di indagini condotte dalla procura di Pisa, per aver chiesto un riscatto dopo aver rapito Vampire Danny e Unicka, importanti cavalli da corsa. Si tratta di un napoletano e di un foggiano che avrebbero agito su commissione.

"Gli accertamenti sono in corso – spiega il procuratore capo Alessandro Crini – vediamo se ci saranno novità a stretto giro. Si tratta comunque di una vicenda non semplice, ci siamo fatti un'idea nel senso del ritorno in quest'area della malavita cerignolese proprio per la provenienza del soggetto e per la recente esperienza sull'arresto a fine agosto della banda della rapina a Fauglia. Cerchiamo di inquadrare meglio tutta la faccenda".

Il rapimento di Unicka, l'erede di Varenne

Degli animali, al momento, non c'è nessuna traccia. "Stiamo operando con la convizione che siano ancora vivi – ha concluso Crini – pare difficile che si realizzi un'operazione di questo tipo per poi disfarsi di un valore simile quando ci sono difficoltà". A riportare la notizia è PisaToday.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Incidente sull'Asse Perimetrale, muore un giovane in scooter

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

Torna su
NapoliToday è in caricamento