Rapinatori di banca in trasferta a Siena, napoletani incastrati: il leader ha 26 anni

Sono stati scoperti grazie a posti di blocco e telecamere di videosorveglianza

Immagine d'archivio

Sono stati i carabinieri di Siena ad eseguire nei suoi riguardi un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari: 26 anni, residente nel comune di Giugliano, è accusato di essere il responsabile di una banda di rapinatori. I suoi due presunti complici, un 38enne e un 41enne sempre della provincia di Napoli, sono stati invece denunciati a piede libero per rapina aggravata in concorso.

L'inchiesta ha permesso di disarticolare una banda di rapinatori che nel maggio 2019 avrebbe consumato una rapina a mano armata ai danni di un istituto bancario nel comune di Sovicille, in provincia di Siena. Le indagini sono state avviate a seguito di una richiesta di aiuto al 112 effettuata da un dipendente della filiale dell'istituto Mps di Rosia che segnalava di tre soggetti armati allontanatisi dopo aver asportato del denaro dalle casse degli sportelli.

Prima di fare irruzione nell'istituto i rapinatori, armati e parzialmente travisati, avevano anche costretto una donna, impegnata in un prelievo allo sportello bancomat, ad entrare in banca e consegnare il denaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attività investigativa ha permesso di ricostruire i movimenti dei presunti rapinatori che, dopo essersi allontanati da Siena sono tornati in Campania dove hanno lasciato l'autovettura e si sono separati per far perdere le proprie tracce. Fondamentale l'attuazione tempestiva del piano antirapina da parte dei carabinieri di Siena che ha permesso di attuare una serie di posti di blocco grazie ai quali è stata individuata la via di fuga dei tre, che sono stati seguiti a distanza sino alle porte di Roma. I successivi incroci investigativi hanno impegnato i militari nell'analisi di numerose telecamere di sorveglianza e hanno permesso l'esecuzione dell'ordinanza cautelare nel comune di Giugliano dove è stato arrestato il 26enne risultato per gli inquirenti il responsabile della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Musica napoletana in lutto, si è spento Luciano Rondinella

Torna su
NapoliToday è in caricamento