Rapina a mano armata nel supermercato: arrestati

Avevano colpito un esercizio commerciale di Pescara. Un napoletano di 45 anni ed un casertano di 48 sono stati arrestati. Il primo è finito ai domiciliari per aver confessato il crimine

Avevano messo a segno una rapina in un supermercato di Pescara: un 45enne napoletano domiciliato nella stessa Pescara, ed un 48enne della provincia di Caserta residente a Francavilla al Mare, sono stati messi in manette dalle forze dell'ordine.

I due malviventi, rmati di una pistola, erano entrati nel supermercato facendosi consegnare 2mila e 500 euro d'incasso prima di fuggire via con un'auto.

Il 45enne ha confessato, ed è stato messo agli arresti domiciliari. Il casertano è finito invece in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla in via Toledo, da Alcott c'è Oslo de "La casa di carta"

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento