Scippo e rapina in pieno centro, in manette tre ragazzi

Si tratta di un 19enne, di un 17enne e di un 20enne del Senegal. Sono stati arrestati in due diverse circostanze avvenute ad un'ora di distanza

Controlli straordinari, da parte dei carabinieri, sono stati svolti nel corso della scorsa notte nel centro cittadino. È nel corso di questi che una coppia di rapinatori di 19 e 17 anni è stata messa in manette per il furto con strappo di uno smartphone, ed un rapinatore extracomunitario arrestato.

Lo scippo è avvenuto alle 2.30 circa in via Mezzocannone. I due, in sella a uno scooter, avevano scippato lo smartphone ad una 18enne di Avellino. Sono stati notati dai carabinieri e inseguiti per i vicoli del centro storico, infine bloccati e perquisiti. Avevano ancora con loro la refurtiva.
Mentre il 19enne è agli arresti domiciliari, il secondo è stato condotto al Centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un’ora più tardi, in piazza Sette Settembre, è stato arrestato per rapina aggravata un 20enne del Senegal, in Italia senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine. Insieme ad altri complici in via di identificazione, aveva picchiato un 31enne di Avellino strappandogli dalle mani un cellulare. È stata la vittima a bloccarlo grazie all’aiuto di alcuni passanti. I militari lo hanno messo in manette e condotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento