Rapinano una moto, poi l'inseguimento con la polizia: in manette due giovanissimi

Il “colpo” gli è costato l'arresto. Molto pericolosa la fuga lungo la Circumvallazione Esterna, nel corso della quale un agente è stato costretto a prendere in prestito la moto di un centauro per tenere il loro passo

Polizia

Non era un set televisivo, quello che alcuni passanti si sono ritrovati di fronte stamattina in via Stadera fino a Casoria. L'inseguimento rocambolesco tra due giovanissimi malviventi (22 e 16 anni) ed altrettanti agenti di polizia era reale, e si è concluso con l'arresto dei rapinatori.

Tutto è iniziato alle 7.30, quando in quattro hanno rapinato una moto sull'asse perimetrale di Melito. Una volante ha intercettato due elementi della banda su via Stadera e da lì è partita la corsa. Caduti dopo una manovra azzardata, i rapinatori sono risaliti in sella: uno dei due agenti è stato costretto a farsi prestare una moto da un cittadino in transito per riuscire a tenere il loro passo.

L’inseguimento è finalmente terminato sulla Circumvallazione Esterna, all’altezza di Casoria. Lì i rapinatori sono finiti contro il guardrail. Hanno provato a scappare a piedi, puntando anche un'arma contro i poliziotti. È stata un'altra pattuglia a bloccarli immediatamente dopo.

Mentre si indaga sugli altri due esponenti della banda, i ragazzi arrestati sono stati condotti uno a Poggioreale e l'altro al Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei. Per loro, l'accusa di rapina, di resistenza e di lesioni a pubblico ufficiale, nonché di un'altra rapina di uno scooter a Mugnano, verificatasi sempre ieri. Gli agenti coinvolti nell'inseguimento hanno riportato ferite guaribili in sette giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

  • Vaselina: un ottimo lubrificante ma non per tutto

Torna su
NapoliToday è in caricamento