Rancori in discoteca, poi le minacce: "Se non ci paghi ti uccidiamo"

L'episodio è avvenuto a Ischia. I problemi tra due gruppi di ragazzi erano nati addirittura a Capodanno. Dopo qualche provocazione, si è passati a minacce ed estorsioni

Discoteca

I rancori andavano avanti addirittura dal veglione di Capodanno. Due gruppi di giovani, a Ischia, non stavano perdendo occasione – sabato dopo sabato e locale notturno dopo locale notturno – di provocarsi, pur non venendo mai alle mani.

Poi lo scorso fine settimana la svolta. Due ragazzi, appartenenti ad una delle fazioni, hanno avvicinato due dell'altro gruppo iniziando a minacciarli, fino a far credere loro di avere una pistola. Le intimidazioni sono proseguite su Facebook e WhatsApp. Alla fine la richiesta: soldi in cambio della pace. "Se non paghi teniamo la pistola ed i coltelli e ti uccidiamo”, avrebbero detto alle vittime.

Uno tra questi ultimi ha denunciato però l'estorsione ai carabinieri, che hanno quindi deciso di seguire la consegna dei soldi così da fermare gli estorsori. Così è andata: un ragazzo è stato fermato e tratto in arresto, mentre l’amico, non presente al momento della dazione, denunciato a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

  • SKY - Mertens-Napoli, Gattuso sponsor per il rinnovo del belga

Torna su
NapoliToday è in caricamento