Pusher arrestata all'aeroporto di Capodichino

Si tratta di una 33enne della provincia di Salerno parte di una banda di spacciatori che agiva a Casoria fino a circa due anni fa

All’aeroporto di Capodichino i carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di una 33enne della provincia di Salerno. La donna è stata arrestata non appena è sbarcata da un volo proveniente da Londra, città nella quale lavorava da alcuni mesi.

In manette, nella stessa inchiesta, anche un 27enne della provincia di Macerata. Secondo i militari si tratta di due pusher che avrebbero agito a Casoria fino a dicembre 2015.

Le indagini avevano già portato all'arresto, il 25 dicembre del 2015, di altre quattro persone. A casa loro erano stati ritrovati in tutto 155 grammi di cocaina e 22 di eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento