Compra in rosticceria con soldi falsi: arrestata 47enne al Vomero

Ha provato simili truffe anche in un bar ed in un negozio d'abbigliamento, fino a venire poi arrestata dai carabinieri

Al Vomero una donna di 47 anni, residente al rione Sanità, è stata messa in manette dai carabinieri. Secondo i militari la donna avrebbe provato a spendere una banconota falsa da 100 euro in un bar del quartiere. Il titolare si è però accorto della frode e lei è fuggita.

I carabinieri l'hanno rintracciata poco dopo in via Solimena, probabilmente mentre provava a smerciare nuovamente i soldi falsi. Perquisita, aveva con sé quattro banconote da 100 euro false insieme ad altre da 50, 20, 10 e 5 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soldi le sono stati sequestrati e saranno ora oggetto di indagini. Mentre la donna era in caserma, si è peraltro presentato il titolare di una rosticceria ai Colli Aminei, dicendo che intendeva denunciare di essere stato vittima di un analogo episodio. Intravista la 47enne ha subito riconosciuto l'autrice del raggiro, effettuato proprio con una banconota da 100 euro. La donna si trova ora ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento