Seduceva uomini, poi li drogava e rapinava: arrestata la "mantide" della Stazione Centrale

Georgiana, 31 anni, è stata individuata grazie a immagini di videosorveglianza ed appostamenti

La sua strategia era sempre la stessa: seduceva uomini soli alla Stazione Centrale, si appartava con loro, poi li riduceva in stato di incoscienza e li derubava. Trentuno anni, georgiana, è stata arrestata dalla polfer.

Consapevole del fatto che le sue vittime ne restassero affascinati, le avvicinava con la scusa di chiedere loro una sigaretta. Da lì conquistava la fiducia degli uomini scelti di volta in volta, fino ad offrire loro una bevanda che aveva corretto con benzodiazepine così da far perdere loro i sensi.

Le indagini sulla ragazza sono partite dopo l'acquisizione da parte degli agenti di numerose denunce per rapina, che presentavano le stesse caratteristiche. Attraverso appostamenti notturni e filmati di videosorveglianza si è riusciti ad identificare la rapinatrice e a fermarla.

La 31enne è stata riconosciuta dalle vittime delle rapine, e nel corso della perquisizione nel suo domicilio è stata ritrovata parte della refurtiva. È stata arrestata e condotta nel carcere femminile di Pozzuoli con l'accusa di rapina aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

  • "Non voglio andare al Loreto Mare, portatemi al Cardarelli": paziente prende a testate l'autista del 118

Torna su
NapoliToday è in caricamento