Appalto dei servizi cimiteriali a una ditta "amica": in manette un assessore e un consigliere

E' accaduto a Cicciano: i due amministratori hanno tentato di affidare l'appalto utilizzando lo strumento della procedura negoziata invece della gara di evidenza pubblica, in favore di una ditta già individuata

Polizia

Misure cautelari per l'assessore con delega alla polizia municipale, Giovanni Marino, e per un consigliere comunale di maggioranza del Comune di Cicciano con delega alla gestione dei servizi cimiteriali in via di predisposizione, Teresa Covone.

A denunciare i due amministratori sarebbe stato proprio il comandante della locale polizia municipale, sul quale i due amministratori avrebbero premuto nel tentativo di affidare l'appalto per i servizi cimiteriali utilizzando lo strumento della procedura negoziata invece della gara di evidenza pubblica, in favore di una ditta già individuata.

L'assessore e il consigliere sono stati arrestati, su mandato del Gip, con l'accusa di turbata libertà degli incanti, tentata concussione e tentata induzione indebita a dare o promettere utilità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Sanità in Campania, dossier dei Verdi sulle coperture dei vuoti d'organico

    • Politica

      Primo Maggio, concerto a Piazza Dante: l'iniziativa promossa da de Magistris

    • Green

      Raccolta differenziata, bene la Campania

    • Notizie SSC Napoli

      L'amarezza di Hamsik: "Dispiaciuto per il mio errore"

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Napoli, appalti truccati: 5 misure cautelari

    • Rubavano le auto parcheggiate nel centro commerciale: arrestati

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Chi diffamerà Napoli sarà querelato. Giletti: "Iniziativa triste"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento