Appalto dei servizi cimiteriali a una ditta "amica": in manette un assessore e un consigliere

E' accaduto a Cicciano: i due amministratori hanno tentato di affidare l'appalto utilizzando lo strumento della procedura negoziata invece della gara di evidenza pubblica, in favore di una ditta già individuata

Polizia

Misure cautelari per l'assessore con delega alla polizia municipale, Giovanni Marino, e per un consigliere comunale di maggioranza del Comune di Cicciano con delega alla gestione dei servizi cimiteriali in via di predisposizione, Teresa Covone.

A denunciare i due amministratori sarebbe stato proprio il comandante della locale polizia municipale, sul quale i due amministratori avrebbero premuto nel tentativo di affidare l'appalto per i servizi cimiteriali utilizzando lo strumento della procedura negoziata invece della gara di evidenza pubblica, in favore di una ditta già individuata.

L'assessore e il consigliere sono stati arrestati, su mandato del Gip, con l'accusa di turbata libertà degli incanti, tentata concussione e tentata induzione indebita a dare o promettere utilità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Cumana, arrivano i treni nuovi. De Gregorio: "In 18 mesi saremo al top"

    • Cronaca

      Svaligiò una gioielleria di Spaccanapoli frantumando la vetrina, arrestato un anno dopo

    • Cronaca

      Parte un colpo di fucile, 61enne lotta tra la vita e la morte: si indaga

    • Cronaca

      Colpo al racket: arrestate cinque persone a Marigliano

    I più letti della settimana

    • Scuole, in Campania si torna sui banchi il 14 settembre

    • Omicidio ad Afragola: si segue la pista dell'agguato camorristico

    • Sparatoria a Miano davanti all'ufficio postale: due morti

    • Tragedia sui binari: muore travolta da un treno della metropolitana

    • Agguato in una tabaccheria: uccisi padre e figlio

    • Ambulanza bloccata dalle auto parcheggiate: "Si muore per colpa degli incivili"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento