"Antonio Polese non era un cavaliere di Malta"

A precisarlo, in una nota, l'uffico stampa del Sovrano Ordine di Malta

Antonio Polese, il Boss delle cerimonie scomparso giovedì a 80 anni, "non era un cavaliere di Malta e non aveva alcuna relazione con il Sovrano Ordine di Malta". E' quanto precisa in una nota l'uffico stampa del Sovrano Ordine di Malta.

"Il 'Sacro Ordine dei Cavalieri Crociati di Malta', al quale il sig. Polese ha dichiarato di appartenere è una organizzazione non riconosciuta, che tenta di utilizzare il nostro nome ed i nostri simboli, che sono legalmente registrati in oltre 100 paesi del mondo. Persone ed organizzazioni in numerosi paesi fanno uso del nostro nome o di nomi similari al nostro per finalità non collegate con gli scopi e alle tradizioni dell'Ordine di Malta. Questi organismi e associazioni perseguono soprattutto scopi di lucro, ed oltre a creare equivoci e confusione, danneggiano la buona fede di quanti vi finiscono coinvolti".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Sanità in Campania, dossier dei Verdi sulle coperture dei vuoti d'organico

    • Politica

      Primo Maggio, concerto a Piazza Dante: l'iniziativa promossa da de Magistris

    • Green

      Raccolta differenziata, bene la Campania

    • Notizie SSC Napoli

      L'amarezza di Hamsik: "Dispiaciuto per il mio errore"

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Napoli, appalti truccati: 5 misure cautelari

    • Rubavano le auto parcheggiate nel centro commerciale: arrestati

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Chi diffamerà Napoli sarà querelato. Giletti: "Iniziativa triste"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento