Arrestato Antonio Cecoro, il reggente del gruppo Iovine dei Casalesi

Il latitante era uno dei più fidati luogotenti di Antonio Iovine. È ora indagato per associazione mafiosa e violenza privata, aggravata dall'avere agito al fine di agevolare l'organizzazione criminale del clan

Nuovo colpo messo a sgeno della squadra Mobile di Caserta che, a poche settimane dalla cattura del super latitante Mario Caterino, ha arrestato ieri pomerigio Antonio Cecoro, divenuto il reggente del clan dei Casalesi, gruppo Iovine.

L'uomo è stato fermato a San Tammaro lungo la strada provinciale 7 bis: è indagato per associazione mafiosa e violenza privata, aggravata dall'avere agito al fine di agevolare l'organizzazione criminale dei Casalesi.

L'arrestato era uno dei più fidati luogotenti di Antonio Iovine e lo aveva sempre assistito durante la latitanza, mettendogli a disposizione o procurandogli appartamenti dove il boss si incontrava con gli affiliati o con le vittime di estorsioni. Inoltre trta i suoi compiti c'era anche quello di accompagnarlo nei vari spostamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 2 al 6 dicembre (giorno per giorno)

Torna su
NapoliToday è in caricamento