Trentenne napoletana precipita e muore in vacanza: interrogato il marito

Secondo quanto riportato dai vicini, i due avrebbero discusso per l'intera giornata di Ferragosto, in maniera furibonda, tanto da indurre uno dei vicini a chiamare i carabinieri. La donna è poi precipitata dal terzo piano nel pomeriggio. Era in vacanza con marito e figli in Calabria

Emergono nuovi tragici dettagli sulla morte di Annamaria Sorrentino, la 30enne di Casoria -residente a Nola - che era in vacanza in Calabria con marito e figli. La donna è precipitata dal terzo piano dell'abitazione a Parghelia, provincia di Vibo Valentia, dove la famiglia trascorreva la vacanze con amicim tutti sordomuti. Secondo quanto riportato dal Fatto Vesuviano, ora la Procura di Vibo starebbe valutando la posizione del marito della donna. 

Tragedia in vacanza, precipita e muore 30enne napoletana

I vicini parlano infatti di un furioso litigio che ha preceduto la morte, avvenuto per l'intera giornata di Ferragosto. Uno dei vicini aveva anche chiamato i Carabinieri alle 3:30 del mattino. Un intervento che aveva placato gli animi per qualche ora, fino al pomeriggio del giorno successivo. La percezione della gravità la si è avuta immediatamente dopo il tonfo: il corpo di Annamaria è sbattuto prima su un parapetto, poi su un'auto. Il marito sarebbe stato già interrogato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla in via Toledo, da Alcott c'è Oslo de "La casa di carta"

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

Torna su
NapoliToday è in caricamento