Stazione centrale, venditore abusivo prende a testate un marciapiede per evitare un controllo

Venditore ambulante abusivo e pluripregiudicato, era stato sorpreso dagli agenti a cedere come sua abitudine merce ad un viaggiatore. Denunciato, è stato sottoposto a TSO

Si è lanciato con violenza, di testa, contro il muro di un marciapiede della Stazione Centrale. È il singolare modo con cui un uomo di 41 anni, napoletano, ha provato a sfuggire ad un controllo della polfer.

Venditore ambulante abusivo e pluripregiudicato, era stato sorpreso dagli agenti a cedere come sua abitudine merce ad un viaggiatore. Fermato, ha inscenato nei pressi del binario 24 la sua particolare protesta: ha prima più volte minacciato i poliziotti, poi si è lanciato contro il marciapiede.

L'uomo è stato soccorso dal personale del 118 allertato dagli agenti. Medicato per una ferita lacero contusa alla fronte è stato - dato il forte stato di agitazione, sottoposto a TSO.

È stato denunciato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

  • Tutto quello che ancora non sapete sul bicarbonato di sodio

  • Bolletta dell'elettricità: tutti i trucchi per risparmiare

  • Quanto si deve davvero aspettare per fare il bagno a mare dopo aver mangiato?

  • Ecco perché le zanzare pungono proprio te

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Furto nel Centro Commerciale, ragazza inseguita e arrestata dai carabinieri

  • Caos in via Rosaroll, aggressione e spari: feriti due poliziotti e un cane

  • Concorsone Regione Campania, pubblicati i primi due bandi

Torna su
NapoliToday è in caricamento