Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ambulante aggredito, il medico: "Necessario intervento chirurgico"

 

"Il paziente è fuori pericolo, ma la situazione resta seria e da monitorare". Lascia spazio a un sorriso il primo bollettino di Alberto Mentone, il medico della Clinica maxillo-facciale del Cardarelli che ha in cura l'ambulante vittima di un'aggressione nella zona di Santa Lucia, a Napoli. 

L'uomo, 39 anni, originario del Bangladesh con regolare permesso di soggiorno, ha subito un pestaggio domenica 11 agosto, in serata riportando fratture ed escoreazioni: "Le ferite che abbiamo riscontrato - prosegue Mentone - fanno pensare a una doppia azione: una di contatto e una portata avanti con corpi contundenti. E' credibile l'ipotesi che sia stato preso a sassate". 

Ancora mistero sulla dinamica. Sull'episodio indaga la polizia. Dalle prime indiscrezioni, le ricerche sono indirizzate verso una gang di giovani napoletani che avrebbe preso di mira il venditore. "Al momento è ancora in uno stato confusionale - afferma il medico - e non riusciamo a comunicare bene con lui, sia per problemi di lingua che per i danni riportati alla mascella. Dovremo trattare chirugicamente le fratture e alcune cicatrici potrebbero restare in modo permanente".

Il 39enne bengalese è solo e sprovvisto di qualsiasi effetto personale: "E' arrivato in ospedale con i vestiti stracciati e senza scarpe - spiega Laura Marmorale, assessore ai Diritti di cittadinanza del Comune di Napoli - mi attiverò perché i nostri operatori sociali possano consegnargli almeno un cambio d'abito. La zona teatro dell'aggressione è dotata di molte telecamere e voglio confrontarmi con la Questura per il prosieguo delle indagini. Non so se si tratta di un'aggressione razzista, ma sicuramente è un vile atto di bullismo".  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento