L'ambasciatore polacco in visita alle ville di Stabia

Tomasz Orlowski agli scavi di Stabia. Ad accoglierlo c'erano il direttore generale della Soprintendenza agli Scavi di Pompei, Massimo Osanna, e il sottosegretario Antimo Cesaro

Un'occasione per scoprire uno dei tesori archeologici della provincia di Napoli e portare, con la propria presenza, la vicinanza del popolo polacco all'opera di recupero di uno dei patrimoni culturali mondiali. Si è svolta nel pomeriggio di ieri la visita da parte dell’ambasciatore polacco Tomasz Orlowski agli scavi di Stabia. Ad accoglierlo c'erano il direttore generale della Soprintendenza agli Scavi di Pompei, Massimo Osanna, e il sottosegretario Antimo Cesaro. La visita al sito archeologico da parte dell’ambasciatore è stata un'occasione per fare il punto sugli interventi condotti nel sito da parte dell’Accademia di Belle Arti di Varsavia. Il centro studi polacco fa infatti parte attiva della convenzione esistente tra la Soprintendenza Pompei e la Fondazione Ras.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli esperti dell’Accademia di Varsavia hanno portato a termine interventi di consolidamento e pulitura degli apparati pittorici di alcuni ambienti, come la cubicula e il vano annesso, di Villa Arianna. Del team polacco, coordinato dai professori Krzysztof Chmielewsky e Julia Burdajewicz, hanno fatto parte anche cinque studenti dell'ultimo anno dell'Accademia che per quattro settimane hanno lavorato al restauro degli apparati decorativi dei ambienti scelti. Il piano di lavoro, tutti gli interventi e i trattamenti eseguiti, così come i materiali usati, sono stati preventivamente concordati con i restauratori dell'Ufficio Scavi di Stabia, Luigi Giordano e Teresa Squillante. Il lavoro eseguito ha costituito un vero e proprio modo di dare nuova vita agli affreschi stabiesi.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Musica napoletana in lutto, si è spento Luciano Rondinella

Torna su
NapoliToday è in caricamento