Allagamenti in piazza Cappelluccia a Melito, Papa: "Pronti ad azioni legali a tutela degli esercenti"

Il Presidente Ascom: "Oltre a mandare la viabilità in tilt, creano danni per migliaia di euro agli esercizi commerciali. È ora che il problema venga risolto"

Gli allagamenti - foto Ascom Melito

Melito di Napoli – «Gli allagamenti in piazza Cappelluccia, oltre a mandare la viabilità in tilt, creano danni per migliaia di euro agli esercizi commerciali. È ora che il problema venga risolto. Se non si interverrà al più presto con lavori che paiono urgenti, siamo pronti ad azioni legali contro i responsabili a tutela dei negozianti». Antonio Papa, presidente Ascom, tuona dopo gli ennesimi disagi per gli esercenti in quel tratto di Melito causati dal maltempo. La pioggia caduta nei giorni scorsi ha costretto gli esercenti a ricacciare in strada l’acqua fluita all’interno dei negozi. Una vera e propria iattura per chi, con non poche difficoltà talvolta, cerca di portare avanti un’attività commerciale per dare sempre linfa ad un comparto di fondamentale importanza per la città di Melito. Sui social sono circolate decine di foto e di video in cui si è evinto quanto appena descritto. 

Il rappresentante dell’associazione di categoria tiene a precisare: «La nostra rimostranza non ha natura politica ma prettamente commerciale, settore che ci sta a cuore. Non possiamo però fare a meno di notare come il problema di piazza Cappelluccia va avanti da anni e scene come quelle assistite di recente non sono più tollerabili. Abbiamo appreso della volontà del Comune di Melito affinchè in quel luogo siano effettuati interventi alle caditoie, che molto spesso si otturano. Noi diciamo: era ora che lo si dicesse. I commercianti aspettano concretezza perché, lo ripeteremo all’infinito, se chiude il commercio muore la città». 

Ad esprimere un plauso alla posizione del presidente Antonio Papa è Antonio Amente, sindaco della città. «Già nelle ore immediatamente successive alle intense piogge di inizio mese mi sono attivato incontrando i commercianti della zona e predisponendo, unitamente alla società Acquedotti Scpa che gestisce il servizio, a trovare una soluzione con l’inserimento a monte di tre nuove griglie per il gestire il flusso dell’acqua. Ho avuto anche un interlocuzione con il presidente Ascom Papa in relazione alla vicenda che ci vede impegnati alla sua risoluzione».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento