Processo per la morte di Alessandra Madonna, rito abbreviato per l'ex

Il padre della ballerina: "L'unica giustizia che non concederà sconti, mi auguro sia quella divina"

Oggi è iniziato il processo per la morte di Alessandra Madonna, morta nella notte tra il 7 e l'8 settembre 2017 a Mugnano, dopo essere stata trascinata dall'auto guidata dall'ex.

 Giuseppe Varriale, accusato di omicidio volontario, ha deciso di procedere secondo il rito abbreviato.

Tutto rinviato al 20 settembre. La nostra speranza è che sia condannato alla pena massima, ma già si è assicurato lo sconto di 1/3 sulla pena.

"L'unica giustizia che non concederà sconti, mi auguro sia quella divina", è l'amaro commento del padre di Alessandra Madonna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ballerina e Giuseppe Varriale si erano lasciati da tempo, ma secondo quanto sostenuto dalla famiglia di lei, il ragazzo non si era mai rassegnato alla conclusione della storia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento